LA GAZZETTA DEL DECIO, il primo giornale scolastico ipermediale.

Perché stampare ancora su carta al tempo di Internet, del digitale, dei social, delle lotte per la tutela dell’ambiente?

Perché le ricerche scientifiche, da ormai diversi anni, hanno dimostrato che il “cervello preferisce la carta” (Le Scienze, n. 545 gennaio 2014). Perché i lettori amano il profumo dei libri. Perché la lettura con mezzi digitali è molto più scomoda rispetto a quella sulla carta. I libri e le riviste sono facili da impugnare, rilassanti da maneggiare e possiedono una consistenza piacevole sia al tatto che all’olfatto. Oppure perché ritrovare un passaggio è molto più facile che sui mezzi digitali, dato che sulle pagine è possibile fare molte annotazioni o orecchie. O anche semplicemente perché, a differenza delle nostre chiavette usb, la carta conserva le informazioni per decenni senza il rischio di cancellazioni o virus. Su questi argomenti sono stati versati fiumi di inchiostro e distribuiti migliaia di Terabit.

Perché il cervello preferisce la carta
Perchè il cervello preferisce la carta

In realtà il nostro giornale è qualcosa di più. Nasce come un giornale ipermediale, cioè un prodotto editoriale ipertestuale pubblicato attraverso diversi supporti di presentazione, trasmissione e memorizzazione. In parole più semplici è un giornale che pubblica testi, immagini, video, audio su supporti cartacei, web e social.

E’ un prodotto editoriale che connette tutti questi mezzi trasmissivi in un grande ipertesto: collega il giornale, i siti web, le pagina Instagram e Facebook, una mailing list e un gruppo di whatsapp per la redazione.  

rappresenta un alloro per premi o riconoscimenti

Una rete dove ognuno di noi rimarrà impigliato e dove troverà – o casualmente conoscerà – le eccellenze, spesso sconosciute, della nostra scuola: progetti didattici, record sportivi, riconoscimenti scientifici, artistici o letterari ottenuti dai nostri studenti o dai miei colleghi insegnanti. 

Una rete che potrà estendersi velocemente grazie alla condivisione attraverso il tuo smartphone.

Una rete che abbiamo deciso di agganciare alla solida àncora del giornale stampato affinché questa esperienza, LA GAZZETTA DEL DECIO, non si disperda presto dietro alle correnti delle mode e della fretta.

Ti auguro quindi una buona iperlettura!

Professor Fabio Campagnoni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *