Una città tutta da scoprire

Matera è la città capoluogo della Basilicata. Conta circa 60.000 abitanti ed è collocata nell’Italia meridionale; è una delle città più antiche del mondo e il suo territorio custodisce testimonianze del periodo paleolitico fino ad oggi.

I Sassi di Matera

Risultato immagini per matera sassi

I Sassi di Matera sono due quartieri di Matera, il Sasso Caveoso e il Sasso Barisano, formati da edifici rupestri costruiti nelle cave naturali della montagna e abitati fin dal Paleolitico.  Sono stati scritti nella lista dei patrimoni dell’Umanità dall’ UNESCO nel 1993. Costituiscono un esempio eccezionale di accurata utilizzazione nel tempo delle risorse fornite dalla natura come acqua, terra ed energia. 

Con il termine sassi si intendono quartieri che costituiscono il centro storico di Matera.  Lungo la strada della città di Bari si trova il Sasso Barisano girato a nord-ovest che contiene portali scolpiti e fregi. A dividere due valli sorge la Rupe della civiltà che ospita la capitale romanica. Sul versante opposto è presente l’altopiano della Murgia con chiese rupestri sparse lungo i pendii delle gravine, una tipica morfologia carsica della Murgia. I sassi sono anche lo scenario di alcuni capitoli del Manga così come alcuni episodi della relativa trasportazione anime dal titolo “Il fantasma di Matera”.

Capitale della cultura europea 2019

Risultato immagini per Capitale della cultura europea 2019

Il motto della città di Matera è “Go future” ed è la capitale della cultura europea.

La capitale europea della cultura è una città scelta dall’Unione europea, che per il periodo di un anno potrà mettere in mostra la sua vita e il suo sviluppo culturale. Quest’anno un’altra città italiana è stata designata per essere la città della cultura europea 2019 insieme a Plovdiv in Bulgaria. 

Matera è stata scelta capitale della cultura europea 2019 nell’ottobre 2014.

Per mettere in pratica quanto previsto dal dossier di candidatura, la Fondazione Matera-Basilicata 2019 ha messo a punto un calendario di eventi basato sui 5 temi principali del programma:

  • Futuro remoto: una riflessione sul millenario rapporto dell’umanità con lo spazio e le stelle che esplora l’antica bellezza della matematica e analizza le infinite possibilità del dialogo tra uomo e natura, ambientando concerti e percorsi di visita in luoghi di suggestione.
  • Continuità e rotture: un’opportunità per affrontare le molteplici forme di vergogna a livello europeo, dalle diseguaglianze sociali, al risorgere del razzismo, all’incapacità di molti paesi europei di offrire futuro e speranza ai loro giovani, al dramma dell’esodo di disperati in fuga dalle guerre.
  • Riflessioni e connessioni: riscoprire il valore del tempo e della lentezza, e dimostrare che l’arte, la scienza e la pratica diffusa della cittadinanza culturale possono rappresentare in tutta Europa gli elementi catalizzatori di un nuovo modello di comunità, radicato nella pratica della vita quotidiana.
  • Utopie e distopie: intende testare schemi innovativi che rappresentino una sfida ai preconcetti: che per le città del Sud il turismo sia l’unica strada percorribile per la stabilità economica, che la tecnologia sia il solo modello di mediazione nelle relazioni, che la monocultura industriale sia l’unica possibilità di sviluppo. Con giochi e sport urbani e rurali, Matera sarà il terreno dove immaginare alternative possibili. Radici e percorsi: la mobilità è la linfa vitale della regione, dalla Magna Grecia a Roma, dalla tradizione della transumanza, dall’epoca di Bizantini, Longobardi, Arabi, Svevi, Angioini, la Basilicata è sempre stata spazio di incontro e convergenza, fra diaspore migratorie e ritorni.

In seguito al mal tempo verificatosi tra l’11 e il 12 Novembre 2019, il patrimonio storico dei sassi ha subito parecchi danni, la cui stima ammonta a 8 milioni di euro, di conseguenza il comune ha ritenuto necessario richiedere lo stato di calamità naturale per provvedere alla salvaguardia del patrimonio artistico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *